Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

giovedì 30 giugno 2011

Palle rotanti!

Visto che sono già abbastanza incarognita sulla questione maternità e congedo, maternità e rientro al lavoro, questo articolo mi monta a neve, come il bianco d'uovo.
Il fatto: azienda familiare con 30 dipendenti. Crisi. Cassa integrazione per 14, casualmente, si direbbe, tutte donne. Crisi che non passa. Allora si licenzia. Sì, ma solo le donne che almeno stanno a casa a curare i figli e poi, si sa, il loro è il secondo stipendio.
COOOOSAAAAA????!!!!!
Si decide lo sciopero, il presidio della fabbrica. Quando è ora di entrare però gli uomini mollano le colleghe ed entrano regolarmente. Che pezzi di fango!
Pensiero numero 1: ma non si parla ogni momento di pari opportunità?
Pensiero numero 2: Che bello avere colleghi così!
Pensiero numero 3: chi lo stabilisce che quello della donna è il secondo stipendio? Capita sempre più spesso, e senza nessuno shock, che sia la donna a guadagnare di più, a portare a casa il primo stipendio. What a surprise, vero?
Pensiero numero 4: cosa porta a minchiate di questa portata? Voglio pensare che ci sia uno scollamento spazio temporale: la fabbrica in questione è in una sacca di iperspazio dove tutto si è fermato a mille anni fa. Il che sarebbe scientificamente interessantissimo e stando così le cose gli operai potranno senz'altro contare sull'aiuto di Goldrake.
Al grido di "Palleeee rotantiiiii" metterà a posto le cose.