Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

martedì 5 febbraio 2013

La febbre (del sabato sera e dell'influenza)

Ed eccoci arrivati alla simpatica parentesi dell'influenza.
Di Cigolino.
Seguiranno a ruota, probabilmente, anche mamma e papà che dicono che quest'anno sia particolarmente infettiva.
Non fosse altro perchè cigolino e io abbiamo condiviso un paio di caramelle domenica e un milione di baci sempre.
Cigolino malato è una dolcezza. Se ne sta in braccio tutto rannicchiato, in un bisogno curativo di contatto fisico. Di conseguenza ci diamo i turni sul divano, GF e io, in un continuo di coccole e abbracci che vedrai che così la febbre va via.
Sapete che i permessi per malattia del bimbo sono di max 2 giorni, usufruibili solo dietro presentazione di certificato medico e non sono retribuiti? Non per tornare sempre sul solito tema, però ...
Comunque, siamo attrezzati: stamattina mi sono resa conto che abbiamo tachipirina in tutte le forme conosciute dal farmacista, neanche fossimo sempre ammalati o presupponessimo una lunga impossibilità a uscire di casa.
Il vero neo è il termometro.
Noi usiamo quello a infrarossi che metti nell'orecchio e in 1 secondo ti da la temperatura.
Il pediatra lo sconsiglia, perchè non è preciso ed è necessario ripetere almeno due volte la misurazione.
Sinceramente: a me cosa interessa di avere una misurazione precisa al decimo di grado? Mi basta sapere se ha febbre oppure no, più che conoscere in modo esatto la temperatura. No?
Quello classico, ha tempi troppo lunghi di rilevazione: tenere fermo un bambino così piccolo con un termometro in bocca o altrove è un'impresa che la febbre la fa venire a te, per sfinimento.
Per cui via. tachipirina a scelta, cartoni animati e coccole. Tutto passa.
O musica. Che da un paio di giorni Cigolino ha cominciato a ballare come un posseduto. Ne deduco che la sua non sia influenza, ma febbre del sabato sera, interpretata liberamente nei giorni della settimana.
Questa cosa della musica e del ballo segna una svolta nelle abitudini domestiche: oltre a raiyoyo e cartoonito, possiamo guardare anche MTV adesso. Non è poco, io mi sento sollevata.
La cosa che mi fa ridere tanto è che quel piccolo gnomo sembra avere una predilezione per l'hip hop. A musica ritmata, tipo rap, al ballo aggiunge anche il canto: yo yo yo yo e muove la testa come un membro di una qualche baby gang. Lo filmeremo nella sua prossima performance, sono quelle cose che rivedendole ti commuovono un po' e poi ridi.
Mi sa che per questa settimana ballerà poco. E' un'influenza lunga, che porta febbre abbastanza alta e ti tiene in casa diversi giorni.
Tachipirina a parte, cosa fate quando il vostro bimbo ha la febbre?

1 commento:

  1. Ciao Wising, per i bambini ammalati, fino ai 3 anni di età, i genitori possono assentarsi dal lavoro senza limiti di tempo, purché la malattia sia certificata dal medico. Dai 3 e fino agli 8 anni sono possibili assenze fino a 5 gg all'anno. In entrambi i casi, però, i permessi non sono retribuiti :-(
    In bocca al lupo per una pronta guarigione! Se balla Cigolino si rimette presto, vedrai!

    RispondiElimina

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)