Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

mercoledì 29 giugno 2011

Non voglio essere super!

A me certe cose mi agitano.
Però poi mi viene il dubbio di vederle solo io e quindi di essere io la strana.
C'è in giro un concorso che chiede alle neomamme, o imminenti tali, di postare una foto che rappresenti il proprio modo di essere una SUPERmamma.
Ok. Io penso che tutte le mamme siano super, anche loro malgrado. Tant'è.
L'invito a questa iniziativa, che mette in palio un bel passeggino, è più o meno formulato così: sei dinamica, impegnata su tutti i fronti e sai prenderti cura del tuo lavoro, del tuo partner, del gatto, del tuo bambino, coltivi hobby e l'orto bio, ti tieni in forma, sei elegante, hai stile? bene, sei la nostra supermamma, mandaci la foto.
Io però "leggo" anche: se dopo la gravidanza sei diventata un baule, se non hai tempo neppure per leggere un fumetto, ti aggiri trafelata tra gli scaffali di un supermercato, se ti è balenata l'idea che la gravidanza e la maternità sono periodi delicatissimi e super è restare sani di mente anche senza eleganza particolare, lascia stare, non ci frega niente della tua foto.
Sono certa che di foto ne riceveranno tantissime e visto che il passeggino è proprio carino quasi gliela mando anch'io.
Però. Penso che noi per prime ci prestiamo a incarnare il mito di wonderwoman, perchè è questo che da noi ci si aspetta.
Tutti se lo aspettano. Anche i tipi della pubblicità. A noi poi non resta che sentirci inadeguate, di avere un po' il fiato corto, di non capire più bene chi siamo e dove stiamo andando.
Dopo slowfood, io voglio slowmamy.
Io non voglio essere super.

4 commenti:

  1. allora non mandare la foto. Queste idee valgono mooolto di più di un passeggino, anche se carino.

    RispondiElimina
  2. Non mi piace la competizione in genere nè con gli altri nè con me stessa. Sono piena di limiti. Guardo invidiosa quelle donne superorganizzate capaci di fare dieci cose insieme e tutte bene...io sono più come quella canzone di Jovanotti " di dieci cose fatte te ne riuscita mezza"...e mi è anche andata bene. qualcuno in passato e anche oggi mi rimprovera per questo..ma non m'importa..sono fatta così così e basta..prendere o lasciare..altro che supermamma..super pigra? ecco magari quando fanno quel concorso partecipo..e sono sicura che vinco!
    LISBET

    RispondiElimina
  3. No che non la mando la foto:):) Ho già un bel passeggino e soprattutto non voglio proprio essere annoverata tra le supermamme :D :D

    RispondiElimina
  4. non so, ma a me tutti i super sono sempre stati un po' sullo stomaco...e non è invidia. Mi sento super quando non vedo un gradino e mi ci inciampo, tutti quelli che passano ridono. Mi sento super quando riesco a far ridere Anna. Mi sento super quando non crollo con la bolla al naso verso le 21 sul divano. Mi sento super quando riesco a non preoccuparmi e a non farmi venire ansia e agitazione pensando a figlie, casa, lavoro. Allora sì, sono una slowmommy, e pure felice!!! :)

    RispondiElimina

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)