Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

mercoledì 8 marzo 2017

Chiacchiere tra donne

Arrivo tardi per gli auguri per la festa della donna, lo so.
Ma sapete come va, no?
La mattina ti scapicolli fuori casa e da lì in poi non finisci più di scapicollarti da una parte all'altra.
Adesso qui tutto tace e un attimo prima di spalmare la crema notte e di leggere qualche paginetta, due chiacchiere ci stanno.
Auguri ragazze,  non so bene cosa significhi per me questa ricorrenza, so solo che di lottare non si finisce mai, qualunque sia la battaglia.
Abbiamo strade lunghe noi donne, irte, curve, a tratti strette. Per andare dove vogliamo andare dobbiamo essere un po' sherpa, un po' muli, parecchio farfalle che spiccano il volo.
Ve lo chiedete mai dove volete andare, avete chiara la meta?
Io sì.
Lo so.
Nonostante ciò non riesco a pianificare il viaggio. Mi distraggo. Anzi mi distraggono. Tutte le cose che vanno storte, il momento che non è mai adesso, il tempo che non è mai del tutto mio, le idee che si mescolano ai pensieri, i pensieri alle cose da fare, e così via, mi distraggono.
Capita anche a voi di distrarvi? E dove vi porta la vostra distrazione?
Ho cose da scrivere  che restano lì, ho cose scritte che attendono un finale, la lavatrice caricata da ieri mattina e ancora non fatta partire, un bottone da attaccare, le matite di Cig da temperare. Ho cose da capire, come il fatto che ogni tanto mi dimentico di mettere il grembiule a Cig, o perché diventa difficile a un certo punto cambiare o restare se stesse, o anche come si prepara una torta ben lievitata.
Ho cose da imparare e una voglia matta di imparare tutto da capo.
Ho persone che voglio conoscere, qualcuna invece che vorrei dimenticare.
Uno smalto nuovo da provare, rosso acceso che ancora non lo so perché l'ho comprato, io che sono rouge noir.
Dove vi porta la vostra distrazione?
A volte tra i sogni, a inciampare. So guardare il mare il tv e sentirne il profumo; so guardare il cielo e sentire la neve in montagna. So essere qui, altrove e a zonzo.
Lotto per il diritto di girovagare, probabilmente, per essere come sono.
Lucidamente contraddittoria, come se solo nel fare e disfare, a volte nello stesso tempo, ci fossi io.
Voi per cosa lottate? Dove state andando?
A cena con le amiche, in capo al mondo, sotto le coperte, tra le braccia di qualcuno.
Vale tutto, un viaggio è un viaggio e la meta è quella che scegliamo.

Buon 8 marzo ragazze :)



Nessun commento:

Posta un commento

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)