Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

lunedì 30 dicembre 2013

Briciole di Natale e BUON ANNO NUOVO!

Ce la stiamo quasi facendo.
A superare le feste, voglio dire.
Che non sia il periodo dell'anno che preferisco non è mistero: ho sempre l'impressione di entrare in lavatrice durante la centrifuga e di uscirne frastornata.
Poi, diciamolo pure, il Natale passa e si trasforma in disordine e carta da riciclo; in aghi di albero finto in ogni dove e stelle cadenti.
La bellezza sta negli occhi dei bambini, questo sì.
Cigolino indica e ammira ogni albero di Natale che il suo sguardo incrocia, gli si stampa un sorriso dolcissimo ad ogni pacchetto, anche non suo, e gioca, gioca come se i giocattoli dovessero sparire da un momento all'altro. E' così preso da giochi e persone in questi giorni che si dimentica del tutto di mangiare, non vuole, non ha tempo, ha cose migliori di cui occuparsi. Non ha ceduto a un solo dolce o anche solo preso in considerazione una pietanza di quelle specialissime: c'è sempre un trenino da far andare, la ruspa da manovrare, un galeone da mettere all'ancora. Arriverà all'epifania patito, se continua così.
Non vi sto a dire i patemi di mia mamma sulla faccenda cibo, ha perfino tentato di darmi l'intera responsabilità, dimenticando che ogni bimbo ha il suo carattere e che l'appetito non viene a comando, neppure se si perde la pazienza.
Tant'è.
Come se non bastasse in Liguria ha anche diluviato mentre eravamo là, con tanto di vento fortissimo e torrenti a spasso. Il viaggio di ritorno è stato più un navigare in autostrada che un vero guidare. Così niente aria di mare e passeggiate, tutti saldamente ancorati in casa ad aspettare la fine della tempesta.
Una volta a casa ci siamo imbarcati in una nuova avventura, una tappa di crescita, un piccolo cambiamento epocale: Cigolino ha cambiato letto. Sissignori, siamo passati dal lettino con le sponde a un lettino da grandi. Cigolino ha voluto partecipare attivamente allo smontaggio del letto piccolo, tranne poi accorgersi che così non ci sarebbe stato più. E' rimasto dubbioso davanti a sponde, testate e materasso in ordine sparso e ha chiesto "E io la nanna, dove?" "in quello grande, tesoro" "Ah. No dai piccoloooo". Ma è stato un attimo, forse il suo modo di salutare il vecchio letto.
Al letto grande si è abituato subito, così come si è abituato alla Storia prima di dormire: mamma tttoria? E io invento. Appena finita "Mamma un' altra, ultimo" e di ultimo in ultimo non so più cosa inventare, ma soprattutto ho io la tentazione forte di addormentarmi lì.
Ogni tanto interviene GF che, sostiene, sa raccontare storie più da maschio, quelle con le macchinine, le moto e l'uomo ragno.
GF ha anche cambiato pile a giocattoli come nessuno mai. Una montagna di pile, che il signor Duracell dovrebbe venire e abbracciarci forte.
E' stato anche il mio primo Natale vegano e non avere mai quella sensazione di troppo sazio è stato meraviglioso. Ho messo in difficoltà mia mamma, ma le i è pratica e ha deciso che avrei mangiato i contorni. Avrei voluto preparare io qualcosa, ma la risposta è stata "non provarci a farmi mangiare quelle schifezze che mangi tu" "ma come schifezze, mamma?" "Ma sì il tofu il seitan, bleah" "Li hai assaggiati?" "No no". Ecco.
Adesso siamo pronti per la fine dell'anno, che passeremo con amici e altri bimbi di varie età.
Non ho ancora avuto modo di concentrarmi suoi buoni propositi 2014, credo lo farò stanotte, che ho bisogno di silenzio e tempo.
Più che buoni propositi però, vorrei decidere cosa non portare con me nell'anno nuovo.
Un po' come la cernita dei giochi di Cigolino, cosa tenere e cosa lasciare.
Tipo tengo la determinazione, ma cedo un po' di rabbia; lascio la pigrizia e possibilmente la cellulite. Cose così.
Ho letto l'oroscopo e non butta bene per i Capricorno, per cui meglio organizzarsi da subito.

E' stato un buon Natale il vostro e cosa farete per l'ultima notte dell'anno?



FELICE ANNO NUOVO, DI CUORE. 

A presto!

2 commenti:

  1. ciao Wisi, auguri, auguri, auguri!
    noi saremo a Roma, portiamo Giorgia per la prima volta in treno (frecciarossa), stacchiamo la spina per qualche giorno e ne approfittiamo per girovagare per la città.
    Complimenti per il cambio letto!
    Ciao, Claudia

    RispondiElimina
  2. Auguri a voi Claudia! Roma è spettacolosa e va vista a tutte le età :)
    Abbracci e a presto :)

    RispondiElimina

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)