Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

lunedì 9 dicembre 2013

Arriva Natale e io non ho il feng-shui.

Siamo indietro su tutto il programma.
Non abbiamo ancora fatto l'albero di Natale, non abbiamo neppure lontanamente pensato a cosa regalare e nonostante l'aria fredda natalizia, i babbo natale in ogni dove non sentiamo l'atmosfera.
Sola va, una piccola renna di paglia, sulla corta steppa del mobile in soggiorno.
Mah.
Cigolino probabilmente crescerà disadattato, con un senso relativo della luminaria e uno spaesamento da festività. Povero bimbo.
In compenso ieri mattina, approfittando di una breve assenza di GF e Cigolino, ho spostato i mobili del soggiorno. L'alibi ufficiale è fare spazio all'albero di Natale, la verità che ogni tanto devo cambiare disposizione. E' proprio cosa necessaria e imperativa. Una cosa del mio feng shui interno.
Poi, visto che c'ero, ho cambiato disposizione alla camera di Cigolino.
Poi volevo ribaltare la nostra, ma l'armadio a 6 ante mi ha scoraggiata.
La questione del feng shui mi intriga parecchio.
Questa cosa che la casa è il nostro corpo grande e come un corpo va amato, ben tenuto e reso libero da energie negative, mi piace.
Si dice che in casa ci debba essere abbastanza spazio da non essere obbligati a chiudere le nostre ali entrando. Dai, è bellissima questa cosa, e anch'io, che ho ali da gallina vecchia che fa buon brodo, voglio pensare di poter razzolare comoda in giro per casa.
Così ho spostato l'enorme divano (è un divano grattacielo, non lunghissimo, ma davvero alto, sob) e l'ho messo sotto la finestra: in questo modo lo si vede entrando in casa, esprime accoglienza e soprattutto, da seduti, non si da le spalle al vuoto. Cioè, dietro c'è il cielo, che è un vuoto pieno di energie (credo).
Ho nascosto tra poltrona e divano il tavolino dagli angoli aguzzi, che prima se ne stava in mezzo alla stanza, tagliando non solo le energie e le gambe degli astanti, ma anche minacciando zuccate clamorose a Cigolino.
Incredibilmente così, spostando due o tre cose, lo spazio si è allargato.
Rientrando, Cigolino a cui non sfugge mai nulla, si è guardato intorno e con tono da intenditore ha sentenziato:
"Beeellooooo! Piaceee!" e si è tuffato in poltrona, prendendone possesso a tempo indeterminato.
Più perplesso GF, ma poi gli ho detto del feng shui, e mi ha guardata con accondiscendenza. Tiene in molta considerazione le mie bizzarrie, sa che il mio equilibrio si basa su cose che vedo solo io ;)
Più difficile è decidere come sistemare la cameretta di Cigolino.
L'idea che avevo fino a ieri sera, e che ho difeso strenuamente illustrandone tutti i vantaggi, non va bene. Come al solito ci ho dovuto dormire sù per vedere le cose con maggior chiarezza.
Secondo il feng shui, le camerette dei bambini hanno regole ben precise. E chi sono io per metterle in dubbio.
Ecco alcuni consigli.

  1. Il letto non deve essere posizionato vicino alla porta della stanza, nè sotto la finestra.
  2. Sotto il letto deve esserci il vuoto, per fare in modo che le energie della giornata si scarichino completamente a terra.
  3. Preferire sempre materiali naturali e dai colori riposanti, come il verde e il blu (nelle loro tonalità spente), oltre al bianco, che è un non colore e va sempre bene.
  4. I mobili dovrebbero avere forme morbide, senza spigoli. Evitare le superfici lucide, gli specchi, i colori troppo accesi.
  5. Il disordine fa male (lo dico sempre anch'io a Cigolino) e l'ideale sarebbe avere un contenitore abbastanza capiente da contenere tutti i giochi.
  6. Niente deve stare sopra la testa: quindi niente letti a castello o a ponte e neppure mensole o altre cose sospese.
  7. La luce deve poter essere modulabile, calda e mai aggressiva. Bello mettere un prisma che scomponga la luce naturale nei colori dell'arcobaleno.

Molta importanza ha la disposizione del letto, pare che vada di pari passo con la personalità del bimbo.
  • Testa a nord: La tranquillità. Favorisce il sonno. Se il bambino e' molto quieto potrebbe non andare bene, però.
  • Testa a nord-est: Energia vibrante, che pare porti incubi notturni. Meglio ruotare il letto.
  • Testa a est: e' la posizione ideale per il bambino, dal momento che e' fonte di energia dinamica e in divenire; favorisce la crescita e la positivita'; utile se il bambino e' un po' insicuro, perche' infonde fiducia
  • Testa a sud-est:  Creatività e socialità. Ma comunque è meglio l'orientamento a est.
  • Testa a sud: Energia potente. Dormire come sassi è impossibile e agita i bimbi iperattivi.
  • Testa a sud-ovest: Attenzione e cautela. Orientamento utile a bimbi distratti.
  • Testa a ovest: Sonni tranquilli. Forse troppo: pigrizia.
  • Testa a nord-ovest: Autorità, quindi una posizione piu' consigliata per gli adulti.
Quindi, stando a quanto sopra, la camera di Cigolino va svuotata e ricomposta.
Mi aiutate a dirlo a GF?



Nessun commento:

Posta un commento

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)