Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

martedì 22 ottobre 2013

Le piccole paure

E come era previsto i nonni sono passati, veloci come il vento.
L'unico modo di trattenerli un paio d'ore in più è stato mettere le tende del soggiorno.
Che era ora, a un anno dal trasloco.
Io però ho le mie scaramanzie e adesso sono un po' preoccupata.
Per le tende, dico.
Nel tempo ho statisticamenete accertato che quando si appendono le tende, si monta l'ultima mensola o comunque si conclude la questione arredamento è ora di cambiare casa. Così improvvisamente e senza presagi.
Quindi, mentre GF stava eroicamente issato sulla scala a prendere misure, io vagavo per casa cercando di indovinare il prossimo cambiamento. Mi sono rasserenata pensando che ci sono ancora un paio di lavoretti da fare, per cui siamo salvi, al momento :)
Cigolino intanto andava a nascondersi dietro le tende di camera sua, quelle già appese tempo fa, perchè il rumore del trapano gli fa paurissima.
Per tranquillizzarlo, chiacchieravo con lui, anzi con la tenda, che di Cigolino io vedevo solo i piedi, immobili e lui avvolto come un baco.
Mai sottovalutare o sminuire le paure dei bimbi. Prima di tutto perchè sono eventi, quelli spaventosi, che restano impressi a lungo nella loro memoria e se non abbiamo ascoltato e compreso bene all'origine potremmo non capire più che cosa ci stanno raccontando e quando chiedono di essere rassicurati.
Prima del trapano, un paio di settimane fa, Cigolino si è molto spaventato per la lancia ad acqua con cui GF ha lavato l'auto. Forse il rumore e la velocità del getto, vai a capire bene, ma a Cigolino questa cosa ha fatto davvero paura, tanto che quasi ogni sera mi dice "Acqua sulla cacnia (auto) no no no" e noi spieghiamo di nuovo che le auto si lavano con l'acqua forte, che non c'è da avere paura.
Adesso al lavaggio auto ha aggiunto il trapano: indica la tenda e mi chiede se papà fa ancora dei buchi e mentre lo dice va in camera sua a nascondersi.
Piccole cose, che di grandi spaventi non ne abbiamo avuti, fortunatamente.
Piccole cose di cui chiacchierare serenamente, senza prenderlo in giro.
L'altro giorno per strada sentivo una mamma che sgridava in modo esagerato una bimba che si era spaventata per un cagnolino.
La bimba piccola aveva proprio fatto un salto all'indietro e si era messa a piangere.
"Sei proprio stupida a spaventarti così - diceva la mamma nervosa - solo i bimbi sciocchi fanno così, smettila subito" . I capricci si possono smettere subito, la paura no.
Le paure vanno fatte fuori in modo leggero, magari inventando un gioco scacciamostri, salutando tutti i cagnolini per strada, facendo spaventare un rumore forte con uno ancora più forte, giocando al temporale...

Come avete vinto le paure dei vostri bimbi? :)


Nessun commento:

Posta un commento

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)