Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

lunedì 29 aprile 2013

Virtual&Real, settimana 8: com'è andata?

Ho il tempo, in senso di meteo, che mi rema contro.
Tipo ieri, rientrati dalla Liguria, ho infilato tuta e scarpa ginnica, salutato GF e Cigolino con un io vado a camminare tanto e via.
Sono rientrata un quarto d'ora dopo, che iniziava a piovere e meno male, che un momento dopo si è aperto il cielo ed è scesa grandine a secchiate, vento e il mondo sembrava frantumarsi sotto i colpi dell'acqua.
Così, non potendo contare su una continuità sportiva, cerco di mantenere salde le redine dell'alimentazione. Non basta però, che la bilancia è ferma, leggermente in bilico sul segno + e questo un po' di frustrazione me la da.
Tengo duro.
Leggo molto, le nuove diete. Mi si accappona la pelle, tra digiuni, mono alimento, eliminazione drastica di famiglie intere di nutrienti e altre follie. La verità che il mio carattere è troppo moderato per cercare vie estreme e troppo incline al piacere per castigarmi ogni giorno un po'.
La mia diete ideale prevede che non si pesi nessun alimento, che ci sia almeno un dolce al giorno e che la pizza non sia la rappresentazione fisica del male.
Si capisce che non andrò mai troppo lontano così.
La verità è che ancora, alla mia veneranda età, sto cercando il mio equilibrio alimentare (e anche mentale, diciamocelo).
Nel bel tempo confido.
Così come nella mia ostinazione.
Barcollo, ma non mollo.
Forse il mio risultato lo raggiungerò nel giugno del 2015.
Ho mai detto di avere fretta?
E a voi, com'è andata?