Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

mercoledì 30 dicembre 2015

Voglio un 2016 dallo sguardo intenso

Com'è stato il vostro 2015?
Il mio, mammescamente parlando, straordinario.
I cambiamenti dai 4 anni in poi ti lasciano senza parole, non ti sembra possibile che un momento prima stesse ancora farfugliando parole sconnesse e quello dopo infili congiuntivi e condizionali in raffiche così precise da tramortirti; o che sviluppi una logica ferrea laddove prima c'erano vaste praterie accidentate di non-sense; che impari a giocare da solo e mamma non mi devi guardare mentre gioco perchè ho bisogno di farlo da solo.
C'è da perdere il filo, da guardarsi interrogativi, GF e io, e chiedersi "Ma chi è, l'hai portato tu?".
Il 2015 ha trasformato Cig in un bambino vero, con pensieri propri, emozioni che riesce a dire se non ancora del tutto a capire.
Ha un debole per le bionde, anche.
E' galante. Campione di abbracci a sorpresa, di baci nelle orecchie che così poi hai un bacio nei pensieri.
Se dovessi indovinare oggi l'uomo che sarà, mi sento tranquilla ecco.
Wisingamente parlando, invece, il 2015 è stato un anno così.
Come un uomo di cui ti innamori al primo sguardo, ma alla secoda occhiata già ti sembra diverso e alla terza ti chiedi cosa mai ci avessi visto, che chissà cosa stavi guardando invece.
Un anno noioso, come quando non sai bene cosa fare e ciondoli in giro.
Ho ciondolato.
Tra un'idea e l'altra, tra un treno e un'autostrada, tra le pagine della mia agenda e quelle dei miei racconti; tra decisioni senza seguito e il seguito di tutto il resto che sembra non trovare una propria fine o nuove trame.
Ho voglia di cambiamenti, di quelli che metti punto, vai a capo e apri un nuovo capitolo.
Che non è come avere voglia di cioccolato, che quella ci vuole un attimo a placarla e la dieta intanto inizierà uno dei prossimi lunedì.
Così questo 2015 finisce in modo complesso. Non sei tu caro 2015, sono io. Addio.
Ho bisogno di un 2016 più concreto, dallo sguardo intenso, il braccio forte che mi sollevi al primo accenno di ciondolamento.
Punto.
A capo.


AUGURIIIIIIII a tutti, buon anno!!

2 commenti:

  1. Va bene lo sguardo intenso
    ma di preciso di quanti cm ?

    RispondiElimina
  2. Uh Tiziana, mi sa proprio che hai sbagliato blog sai?

    RispondiElimina

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)