Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

martedì 4 dicembre 2012

Orchipessia.

E vabbè, non è che ci avesse dato molte speranze, a giugno.
Un po' ce lo dovevamo aspettare e invece ne siamo usciti un tantino pesti e tesi.
A febbraio il nostro Cigolino dovrà essere operato ai testicoli, perchè non stanno al loro posto.
Cioè non sono ancorati allo scroto, ma se ne vanno a spasso, su e giù dall'inguine. Provi a rimetterli a posto e tornano indietro come se fossero legati a un elastico.
Diverso quindi dai testicoli in ascensore, che vanno e vengono, ma un po' a loro posto sanno stare e non ancora criptorchidismo, quando cioè i testicoli sono proprio trattenuti.
Di questa cosa, della mobilità dei testicoli, se n'era accorto tempo fa il pediatra, che a ogni visita controlla che tutto sia al suo posto. E' scrupoloso e anche se Cigolino piange disperato quando lo vede, a me ispira fiducia.
Ci aveva dunque consigliato una visita specialistica, spiegandoci che, nel caso, l'operazione è meglio farla da piccolini, entro i 2-3 anni.
In sè, l'operazione, è una cosa banale, si tratta di ancorare i testicoli allo scroto con qualche punto, i punti poi cadranno da soli.
Una cosa veloce, quasi di sartoria e in day hospital.
Orchipessia, si chiama così l'intervento.
Cuore di mamma e papà si preoccupa di più per l'anestesia, che sarà leggera, ma totale.
Pensare a un under2 in anestesia totale mi da fastidissimo, pensare a quel torpore post (che ho odiato nella mia unica operazione, l'appendicite) mi fa stringere il cuore.
D'altra parte aspettare potrebbe creare problemi più grandi, come, si dice, una futura sterilità o problemi ormonali.
Si deve fare, si fa.
La trafila prevede una mattinata di esami: esame del sangue, elettrocardiogramma, incontro con l'anestesista.
Due giorni dopo, l'intervento.
Arriveremo in ospedale prestissimo la mattina e ce ne andremo la sera.
Per la settimana successiva non sarà possibile fare il bagno e le operazioni di pulizia e lavaggio andranno fatte quasi a secco, usando saponi neutri.
Cigolino avrà un po' di fastidio per i punti, ma dovrebbe passare in un paio di giorni.
Mancano 2 mesi, faremo in tempo ad abituarci all'idea e arrivare sereni.
Per oggi siamo un po' così.

Nessun commento:

Posta un commento

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)