Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

giovedì 20 dicembre 2012

Che Natale è senza ....

Noi siamo una famiglia dal forte mix appeal, per cui valgono un po' tutte le tradizioni natalizie, contemporaneamente, senza escludere nessuno.
Questa cosa così bella, si traduce quindi in:
1) festeggiamo la vigilia, così come ci ha insegnato papà. Con cena a base di pesce, cercando ricette sempre nuove.
2) festeggiamo Natale, così come ci ha insegnato mamma. Con pranzo a base di carni, possibilmente almeno un bollito e un passaggio di mostarda.
3) Apriamo i regali come viene viene. Un po' la sera della vigilia e un po' a Natale, a seconda dell'età, dell'ora e dell'abbiocco post cena.
Le cose che non possono mancare sono il panettone che piace a tutti tranne a me e il pandoro, che non piace a nessuno tranne a me.
Il torrone, in versione sia hard che soft, così si accontentano i denti di tutti.
L'albero di Natale, più del presepe.
Se non è possibile stare tutti insieme, abitiamo lontani ed è capitato anche di abitare lontanissimi, comunque si cerca di rispettare le tradizioni, così sarà comunque (quasi) come essere insieme.
I regali si fanno a tutti, grandi e piccini e non è mai lo stesso regalo.
Che sia la cena della vigilia o il pranzo di Natale, si apparecchia la tavola bene bene, con i piatti belli, la tovaglia che non usi mai che poi a stirarla. Il dress code è casual chic :D :D, cioè no alla tuta da casa, ma ok, passi per le pantofole (il tacco 12 per chi cucina è una condanna).
A Natale ci pensiamo un paio di mesi prima, soprattutto per via della logistica. Chi va da chi. E poi è all'ultimo momento che le cose prendono forma. Un po' come gli acquisti: durante l'anno mi vengono idee fenomenali per i regali, che regolarmente dimentico.
Mi piace il Natale.
Credo ancora a Babbo Natale e racconto a Cigolino della notte magica, in versione laica e in versione religiosa. Lui mi guarda e succhia il dito, l'anno prossimo forse apprezzerà di più.
E voi cosa fate?
Qual'è la cosa senza la quale non sarebbe Natale?




1 commento:

  1. ciao Wisi, Buon Natale in ritardo....per noi valgono quasi le stesse cose:
    1 - Cenone della vigilia dai miei;
    2 - Pranzo di Natale da noi;
    3 - S. Stefano (mio marito) dai miei suoceri!!!

    sul dress code non transigo, sono eventi importanti e richiedono mise adeguate...rosso, oro e tanto sbrilluccico....

    Giorgia è come me appena è possibile le piace mettere un bel vestitino e sentirsi come una principessa.

    ciao e auguri, Claudia

    RispondiElimina

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)