Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

mercoledì 9 marzo 2011

36ma settimana

E vualà! Con disinvoltura eccoci alla settimana 36.
Ci ho pensato tutto il giorno: fin qui ho avuto una gravidanza che quasi non me ne sono accorta. Insomma, senza esagerare, ma se guardo indietro, a tutti i 252 (credo) giorni, sono state tutte buone giornate.
Si dice spesso che se hai una gravidanza serena, con pensieri positivi, anche il bimbo in arrivo ne gioverà. Non è stato difficile restare positivi, abbiamo riso un sacco GF e io in questo periodo, ci siamo emozionati, abbiamo ironizzato, chiacchierato, discusso, immaginato, costruito. Credo che piano, senza fretta, ma ci stiamo trasformando in famiglia. Per una coppia tutto sommato recente come la nostra, non era un passaggio scontato, poteva andare in tutt'altro modo.
Ho imparato a fidarmi, ho imparato che se anche non è tutto perfettamente negli schemi classici si possono trovare dimensioni altrettanto valide, rassicuranti. Per una "bacchettona" come me, è stato un percorso di crescita personale importante. Ho imparato molto, soprattutto a ragionare fuori dai margini e immaginare soluzioni che prima avrei scartato a priori.
Domani il ginecologo dovrebbe indicarci la data del parto e inizierà il periodo di preparazione.
Domani vedrò di nuovo fiammiferino nelle sue foto in bianco e nero e magari sarà l'ultima volta, perchè poi sarà qui e le foto le faremo noi, con tutti i colori.
Spero che abbia già compreso tutto il bene che lo aspetta qui fuori.