Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

mercoledì 22 dicembre 2010

gravidanza, fantasia al potere!

Uno dei momenti più belli della giornata è il ritorno a casa.
Via scarpe, foulard, collane e abiti da lavoro, disintossicazione istantanea da blackberry e subito libertà di abiti, di girare scalza, di stendere le gambe sul divano. Fiammiferino inizia a muoversi, frulla in giro per la pancia e io penso che mi stia salutando, come se finalmente fosse arrivato il momento di stare tutti insieme.
Quando c'è GF saluta anche lui, che mette una mano sulla pancia e sente. 


Si immaginano un sacco di cose in gravidanza. Si da una forma al bimbo che verrà, si attribuiscono i colori e si inventa il carattere. Si parla a lungo di giornate immaginarie, di quando si farà questo o quest'altro, di come sorriderà o piangerà, di cosa gli piacerà, se mangerà, dormirà e chissà a chi assomiglia. 
E' un gioco bellissimo da fare, dà libero sfogo alla miriade di pensieri che per tutto il giorno ci accompagnano. E' liberatorio, è prendere contatto con una parte di noi, quella libera da condizionamenti, è selvatico in qualche modo.
La gravidanza ci mette al centro di energie antiche. 




Nessun commento:

Posta un commento

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)