Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

sabato 18 dicembre 2010

Cena di natale (menù)

E' quasi tutto pronto. Iniziamo con un piatto di salmone, accompagnato da cardi e carciofini sott'olio sardi, naturalmente pane e burro.
Il piatto forte (e unico anche) è la paella alla valenciana, quella cioè con carne e pesce. Segue pinzimonio, si chiude con panettone.
Il vino di stasera è "Opale dopo", chardonnay bianco barricato, cantina Mesa rigorosamente sarda, voluta e cresciuta da Gavino Sanna, illustre pubblicitario e conoscitore della sua terra.
Ho apparecchiato la tavola in fiandra bianca con centrotavola di stelle di natale rosso intenso.
Mentre preparavo, apparecchiavo, canticchiavo e un po' anche ballavo (la playlist fiammiferino è venuta benissimo) pensavo a quanti anni erano che non preparavo una cenetta con questo spirito. Troppi, davvero. A volte la vita fa giri lunghissimi e difficili per portarti dove sei, che è poi proprio dove vorresti essere.







Ricetta paella valenciana:
320 g di riso; olio; 2 spicchi d'aglio; vino bianco secco; brodo; una manciata di cozze e una di vongole; 4 gamberoni, 8 scampi; 300gr di petto di pollo, 100 gr di salame piccante, un peperone rosso, uno giallo, 3 pomodori, una bustina di zafferano, prezzemolo tritato, sale, pepe.

  1. In una adella fate aprire le cozze e levongole con vino bianco, 1 spicchio d'aglio e prezzemolo, scolare e conservare il liquido di cottura;
  2. Scaldate l'olio in un'ampia padella e fate dorare il petto di pollo tagliato a cubetti, prelevatelo e nella stessa padella cuocete gli scampi e i gamberoni con l'altro spicchio d'aglio. Prelevateli e metteteli da parte.
  3. Sempre stessa padella, rosolare la cipolla finissima i peperoni a listarelle e i pomodori (privati dei semi);
  4. dopo 5 minuti aggiungete il pollo, il salame piccante affettato e i liquido delle cozze
  5. Unite il riso, lo zafferano, sale, pepe e portate a cottura aggiungendo il brodo poco alla volta
  6. dopo 15 minuti unite i crostacei le cozze e le vongole, fate scaldare bene, spolverizzate con prezzemolo e servite.

1 commento:

  1. senti non mi puoi ingolosire così tanto e non pensar d'invitarmi???
    scherzo!!!!
    complimenti per il menù
    chissà come sarà stato contento gf
    io ieri mi son dilettata a preparar i ravioli per natale....io e il mio braccio dx(mao)ci abbiam dato dentro....perchè anche in cucina ci vuole attenzione
    tutto fatto mentre richi dormiva....ovviamente io lavoravo e mao intratteneva chiara....anche qs. è NATALE
    Baci Sere

    RispondiElimina

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)