Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

giovedì 18 novembre 2010

Papà e gravidanza

Trovo pochissime informazioni sui papà, sul punto di vista dei papà, sulle paure, attese, emozioni, gioie dei papà legate alla gravidanza, all'attesa del bimbo che verrà o che è appena arrivato.
Ci sono mamme che riportano osservazioni sui papà, ci sono papà, raramente, che commentano blog dedicati alle mamme, ma in generale, la voce dei papà è piuttosto assente.
Qui qualcosa c'è: professione papà.
E' interessante, anche nella mission dichiarata: cultura della paternità e della genitorialità, nelle sue declinazioni. Promuovono corsi (solo a Genova) dedicati ai papà: dal prendersi cura della futura mamma a come imparare a toccare il proprio bambino.
Mi sono imbattuta in un mondo pacato e, per alcuni versi, più concreto di quello dedicato alle mamme.
Un po' silenzioso, ma non meno interessante. C'è un linguaggio da imparare (leggi)
Il modo maschile di affrontare le cose è necessario per avere il quadro completo, anche sulla gravidanza che spesso tendiamo a monopolizzare come se fosse solo roba nostra.
Se sono un uomo e una donna che rendono possibile una nuova vita, ha un senso ben preciso che siano sempre un uomo e una donna ad aspettare, a immaginare, a condividere, a decidere, a costruire, a contribuire, a predisporre, ad inventare, a raccontare, ad amare....

Nessun commento:

Posta un commento

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)