Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

venerdì 26 novembre 2010

Il senso di una gravidanza over 40

Nel web non trovo niente.
Che differenza c'è tra una donna che diventa mamma dopo i 40 anni e una che lo fa molto prima?
Non mi riferisco a tutti i rischi, a considerazioni del tipo sembrerai sua nonna quando lo accompagnerai a scuola, non ci sto allo stereotipo della donna in carriera, un po' egoista, che prima pensa a sè e poi se mai a metter su famiglia. Sui rischi, sulla minor probabilità di restare incinta, sui problemi che si possono incontrare sì, sono d'accordo. D'altra parte 40 e più sono un'età, per quanto nessuna di noi se la senta veramente e difficilmente la dimostri. Sul resto molto, molto meno.
Immagino che quando Fiammiferino andrà a scuola, ci saranno altre mamme a l'age, non  sarò sola. Non tutte poi saranno amministratori delegati di qualcosa, ma mamme, che magari lo saranno diventate tardi perchè prima non è arrivato, perchè prima non erano nel matrimonio giusto, perchè prima un uomo non l'avevano proprio.
Una mamma molto più giovane potrebbe essere ancora in un matrimonio non giusto, per esempio. Non è cinismo, ma statistica: i matrimoni, soprattutto i primi, si rompono con una facilità impressionante.
Una mamma oltre i 40 ha meno energia (e qui parlo per me), ma tanta vita alle spalle e una saggezza conquistata con il tempo.
Una mamma giovane si sente nell'ordine naturale delle cose, una mamma meno giovane si sente una privilegiata, baciata dall'universo tutto.

Prima dicevo che no, mamma anziana no. Adesso ne vedo il senso ....