Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

giovedì 19 gennaio 2017

I due teoremi della brava baby sitter

Riassunto delle puntate precedenti: la baby sitter, condivisa con mia sorella, in ferie fino a fine mese; io in sostituzione.

Prima settimana di babysitteraggio.

Primo terorema della tata:
Dati 3 bambini da tenere, essi potranno combinarsi con altri bambini in modo da crescere di numero, cambiare ordine, decrescere, ma mai arriveranno a un numero pari a zero.

Secondo teorema
Se bambini=0 allora ho un problema, devo aver dimenticato qualcuno da qualche parte
Se bambini > 0, non è detto che siano i miei bambini, per cui occorre sempre verificare.

Il mestiere dell Tata si fonda sulla matematica, la fisionomia e l'orientamento. Tutti ambiti in cui scarseggio. Per affrontare le due settimane sto studiando puntualità, conversazione da parchetto, principi della termodinamica per non surgelare in attesa dell'uscita dei pargoli.
Ho anche riesumato una vecchia fiaschetta, nel caso continuassero queste temperature la riempirò di vodka per meglio affrontare le attese fuori da scuola.
 È tutto sotto controllo.
Che non è tanto aspettare che escano, quanto aspettare che si decidano a venire a casa.
Mia sorella ha due bimbe più grandi di Cig.
Le adoro.
Ma sono femmine e vivono in un universo molto più relazionale rispetto a Cig.
Cig con un gesto della mano saluta l'intera scuola, il parco, la via, il mondo e comunica, sempre facendo solo ciao ciao con la mano, che domani ci sarà.
Le bimbe no. Le Bimbe si salutano una per una, con abbracci struggenti che sanno di addii definitivi. Ogni bambina deve avere il suo abbraccio e rispondere alla domanda "domani ci sei?", mentre mostra all'amica che sta salutando un qualche reperto rinvenuto in fondo a zaini immensi e colorati. Ci vogliono circa 40 minuti solo per allontanarsi dal cancello della scuola. Capite che la fiaschetta di vodka è necessaria.
Comunque. Fosse solo questo. Durante gli abbracci scattano gli inviti e i relativi "zia possoa andare da" o il temutissimo "Zia, può venire da noi". Temutissimo perché implica la mia interazione rassicurante e partecipativa con la mamma dell'amica, che naturalmente non ho mai visto prima. Quindi vorrei essere io quella rassicurata, metti che poi perdo una bimba di mia sorella.

Insomma, è complicato.
Però sono contenta: in questi giorni ho sempre avuto almeno 3 bambini con me e sempre nella giusta proporzione: un maschio e due o tre femmine.
Cig c'era sempre, ne sono certa
Mia sorella non mi ha fatto sapere niente.
Sta andando benissimo, è una bella esperienza.


Nessun commento:

Posta un commento

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)