Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

mercoledì 11 maggio 2016

Pregrafismo.

Siamo alle prese con il libro di pregrafismo, ovvero quel volumetto che mai ho visto nella mia carriera scolastica.
Sono arrivata alla prima elementare senza avere la men che minima idea di numeri e lettere, senza saper stare nei quadretti e senza saper colorare che tanto proprio non mi piaceva.
Altri tempi, menti semplici.
Adesso il pregrafismo è il momento clu del passaggio dalla materna alla scuola elementare e se quel volumetto non lo sai fare bene è predittivo di tutto.
A scuola andrai male.
Non sarai mai in pari con il programma.
Avrai bisogno di un pool di insegnanti di sostegno che ti aiutino a muoverti nei quadretti con disinvoltura.
Quindi o sei un pregrafico capace o è meglio che sta storia della scuola primaria la lasci perdere.
Tant'è, pregrafiamo.
Libro aperto, astuccio, matita ben temperata, sguardo attento.
Vedere Cig alle prese con le prime lettere e numeri è un brivido di gioia.
Se la cava, magari ci passa 15 minuti e non di più sul libro, ma ci sta, si impegna, si ingegna.
Ma come abbiamo le canzoni travisate, abbiamo anche le lettere.
La C e la S. Capovolte, al contrario, solo abozzate. Sulle curve slittiamo, ci confondiamo un po', ci incidentiamo fuori dai quadretti. Anche le spirali sono difficilissime, mannaggia, ma mica uno starà a disegnar spirali fino alla laurea, no?
La C e la S invece servono e l'ho spiegato a Cig, che già optava per eliminarle dall'alfabeto.

Spiaggia senza S sarà un lido senza Sabbia
Una Casa senza C una stanza senza il tetto
Il Serpente senza S non riesce a Strisciare
il Comignolo senza C è un omino dispettoso
La Carrozza non parte senza la sua C
senza S anche il sale sapore non ha.


Ma anche con un accordo di massima sull'utilità, scriverle è complicato.
La C è una O con la porta aperta.
La S la pista delle tue macchinine.
Ma niente. C e S si ribellano, rotolano sul libro a caso, scompigliando il pregrafismo.
Ce la faremo per settembre?



2 commenti:

  1. sarai contenta di sapere che in molte scuole comunali di milano NON si fa pregrafismo, la mia è una di quelle. Si fanno attività che sviluppano la motricità fine (cioè l'uso della mano) tipo il cucito, infilare perline etc ma ASSOLUTAMENTE niente pregrafismo! I bambini avranno il tempo di fare le cose alla primaria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Cinzia, mi dai un gran sollievo. In classe di Cig il libro di pregrafismo lo stanno usando come spauracchio e pur con molta gentilezza insinuano che il bambino non ci veda bene, abbia dei limiti, non possa in nessun modo affrontare le elementari. A casa qualche esercizio lo facciamo, ma non voglio neanche che diventi una cosa odiosa, altrimenti inizieremo la scuola con lo spirito sbagliato. Mi piace l'idea di infilare perline e proverò così. Grazie mille :)

      Elimina

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)