Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

martedì 26 aprile 2016

La carta dei diritti fondamentali di mamma e papà.

Si parla sempre e giustamente dei diritti dei bambini. Di tutte quelle cose giuste, stimolanti e coccolose che devono far parte della loro crescita e educazione.
Ma i genitori? 
I diritti li rosicchiano in silenzio, con qualche senso di colpa, un po' come rubare il formaggio.
Ok, magari non devono più crescere, va bene hanno lo strapotere decisionale (insomma), sanno mediare tra i propri desideri e le proprie responsabilità (quasi sempre), tendono più allo stressato che al coccoloso, ma insomma, lo stesso, un paio di diritti li vogliamo scrivere? 

Carta dei diritti fondamentali di mamma e papà

1) Hanno il diritto di barare. Sul funzionamento dei giochi a gettone, distributori di cazzate, orari di apertura di edicole, cartolerie, gelaterie e qualunque altro luogo di perdizione (di soldi soprattutto). Saranno ROTTI/CHIUSI a loro insindacabile giudizio.

2) Hanno il diritto di modificare il tempo. "E' ora di andare a dormire"assume quindi un significato flessibile. Quell'ora può essere anticipata senza nessun senso di colpa. 

3) Hanno il diritto di svignarsela appena possibile, non appena cioè un parente, amico, affine, persona affidabile si renda disponibile a un paio d'ore di babysitteraggio. Non sarà necessario dilungarsi in ringraziamenti e raccomandazioni, tempus fugit.

4) Hanno il diritto di sostituire lo zafferano con la curcuma e di allungare il succo di frutta con l'acqua.

5) Hanno il diritto di NON spingere l'altalena ai pargoli che hanno superato i 5 anni e di impiegare tempo e polsi per leggere un buon libro, seduti in panchina.

6) Hanno il diritto, in determinate circostanze, tipo capriccio devastatore del pupo, di sospirare anche rumorosamente e ricordare con punte acute di rimpianto quando non erano genitori. Senza sentirsi brutte persone.

7) Hanno il diritto di rispondere "Non lo so" a ogni domanda sulla vita del tirannosauro, la teoria dell'antimateria, l'età della nonna, la composizione del sole, la ricetta del Pan di Stelle.

8) Hanno il diritto di inventare favole brevissime.

9) Hanno il diritto di non nutrirsi solo di avanzi e brioche già bausciate; di avere la metà più grande; un gelato tutto loro; la pizza che preferiscono.

10) Hanno il diritto di tacere, ogni cosa potrebbe essere usata contro di loro.

Ne aggiungiamo altri? :D

Nessun commento:

Posta un commento

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)