Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

venerdì 6 novembre 2015

Ordine s(com)parso

Il treno dei pensieri :) (InsideOut -Pixar)
Passano le settimane così, quasi perdo il conto dei giorni.
Il periodo è intenso, di quell'intensità centrifuga che non cerchi tu, ma ti piomba addosso tipo tornado e si salvi chi può.
Lamentarsi mai, viaggiare sempre, biglietto in mano, il naso in sù alla ricerca del binario giusto, sperando di non vedere ritardi, contrattempi, tempo che passa. Che il tempo è prezioso: ho pigiamini da infilare, storie della buonanotte da raccontare, GF con cui chiacchierare, condividere, immaginare. Che poi io immagino sempre ristrutturazioni complete di casa quando sono stanca, vai a capire.
Avrei anche il tai chi la mia passione, nuove ricette di cucina da provare e la passione più grande per la scrittura, avrei qualche commissione da fare, diversi libri da leggere, uno smalto nuovo da provare, un paio di blog a cui stare dietro.
Forse troppe cose, potrei rinunciare allo smalto in effetti, che tanto non ho mai imparato a metterlo bene.
Certo, il treno ha il vantaggio indiscusso di darti la possibilità di pensare.
Sto pensando tantissimo in questo periodo. Pensieri estemporanei e altri riccorrenti.
Ho fatto una classifica immaginaria, serissima e assolutamente ordinata in ordine sparso.

Ma la lavatrice l'ho solo caricata o l'ho fatta anche partire?
Dov'era il gatto quando sono uscita stamattina? NELL'ARMADIO ODDIO ERA NELL'ARMADIO (segue telefonata a casa)
Non ho messo la merenda nello zainetto di Cig. Veramente non so neppure dove sia lo zainetto di Cig.
Dovrei riordinare profondamente la camera di Cig. Bonificarla, proprio. Abbatterla e ricostruirla, sì, è la soluzione migliore.
Ho preso il treno sbagliato, merda (capita uh se capita)
Chissà Cig cosa sta facendo.
Ma domani, dove devo andare?
Non c'è campo.
Non c'è rete.
Non funziona la presa di corrente.
Addio.
Mare.
Aria.
Camminare.
Lista della spesa.
Wild boys, like a virgin e madonna quanto tempo è passato.
Stasera riso e verdure. No pasta, va. Vabbè, tanto torno che hanno già cenato.
Cig non trova più il suo T-Rex e io gli racconto che si è estinto come tutti i dinosauri. che mamma scorretta (e rido).
Cig.
Cig.
Siamo in arrivo A. Con quella A così marcata che ti fa sobbalzare sul sedile.
Ciao.










Nessun commento:

Posta un commento

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)