Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

venerdì 5 giugno 2015

Consigli e buon senso anticaldo.

Colorare è sempre un bel gioco da fare in casa, nelle ore più calde :) 
- Mamma, ho così caldo che mi viene il gomito (vomito).
- Beviamo qualcosa di fresco Cig, va bene?
- Uh grazie.

E' arrivato un caldo improvviso da queste parti, afoso, appicicoso, invadente.
Boccheggiamo, vagamenti nauseati, perfino il gatto si spiaccica sulle piastrelle di cucina, per cercare refrigerio.
Passerà, dicono, si farà più fresco, torneremo alle temperature di stagione.
Nel frattempo che si fa?
Pochi consigli, molto pratici. Aggiungete poi il vostro buon senso e vedrete che il mal d'afa passa.

Solo fibre naturali, per i vestiti. Cotone e lino, che sono traspiranti. Zero indumenti attillati, niente colori scuri. Una camicina comoda a maniche lunghe è più fresca di una maglietta attillata a maniche corte ;)

Bere tanto, bere bene. No a bibite troppo fredde, gassate o troppo zuccherate. Acqua a volontà, spremute, tea deteinato, succhi di frutta senza zuccheri aggiunti. Lo zucchero aumenta la sensazione di sete, tra le altre cose.

Cibo leggero, in modo che il corpo, già impegnato a combattere il caldo, non debba anche preoccuparsi di digerire il fritto o i pizzoccheri. Frutta e verdura a volontà, che dissetano e aiutano reintegrare i sali minerali persi con la sudorazione. Frullati a volontà, magari fatti con acqua, più dissetnate e leggera del latte.
Può succedere che non abbia proprio fame quando fa molto caldo: un gelato alla frutta può essere una buona alternativa, rinfrescante.

Nelle ore più calde si gioca a casa, ombreggiando bene la stanza, creando un minimo di circolo d'aria. L'aria condizionata non è sanissima, ma se proprio non si resiste ...

O si fa un bel pisolino, all'ombra, in relax.

Quando si va a giocare fuori meglio usare un cappellino o bagnare testa, polsi e nuca con un po' di acqua fresca.

Un bagno appena tiepido la sera ritempra. Aggiungete un cucchiaio di amido di riso, fa bene alla pelle dei bimbi dopo una giornata di caldo.

Tenete in ombra la stanza in cui dorme il pupo, soprattutto se prende sole nel pomeriggio.

Insieme al caldo arrivano le zanzare: cercate un buon repellente, possibilmente naturale, così da tenerle lontane e assicurare un buon sonno al vostro bambino.

Poi si sa che mamma e papà devono dare il buon esempio e quindi vale tutto anche per noi.
A me piace il pisolino del pomeriggio, all'ombra e in relax, lo farò presente al mio capo ;)



Nessun commento:

Posta un commento

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)