Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

lunedì 1 giugno 2015

Troppe emozioni, un week end a Mirabilandia.

I dinosauri piaceranno tanto ai più piccoli :) 
Cig ha un modo tutto suo di rielaborare le emozioni forti.
Quando è troppo emozionato per gestire seranamente la situazione diventa oppositivo all'ennesima potenza.
Per cui dice che si annoia.
Dice che è brutto.
Dice che noi siamo cattivi.
Che non vuole fare niente.
Che vuole altro da quello che c'è.
E' davvero faticoso, un filino frustrante e poco gestibile.
Così i due giorni a Mirabilandia hanno avuto alti e bassi. Picchi di entusiasmo, su generale smarrimento emotivo.
Alternanza di montagne russe e "mamma in braccio"; di no no e di voglio fare tutti i giochi.
Sia GF che io sappiamo, ovviamente, che fa così, ma ci coglie sempre impreparati, sempre in contropiede.
Sembra un bambino a cui non piace niente.
Poi, invece.
E' il giorno dopo, quando ha rielaborato il tutto, che comincia a raccontare ciò che ha visto, che gli è piaciuto, che l'ha emozionato.
E continuerà a sbobinare ricordi per molto tempo, entusiasta.
Ma sul momento no, sul momento è arrabbiato, infastidito, negativo, intenzionalmente dissidente: tipo fare dei gran pasticci a tavola, urlare a sproposito e fare tutte le cose che sa benissimo dare un gran fastidio a noi.
A me dispiace.
Ho sempre l'impressione di forzarlo troppo, di spingerlo troppo oltre la sua giovanissima confort zone.
E poi, visto che sono una gran pasticciona, va a finire che perdo la pazienza che è come dire che getto benzina sul fuoco.
Meno male che GF è più saldo di me e alla fine è lui che ci riporta all'equilibrio.
Comunque.
Sono stati due giorni bellissimi.
Mirabilandia ha molte cose a misura di bimbo, ma ciò che colpirà di più i più piccoli è Dinoland, l'area dinosauri, Ricostruzioni realistiche e alcuni modelli si muovono, lasciando a bocca aperta i giovani turisti. Le attrazioni sono tutte, naturalmente, a tema. Si viaggia su rotaia in vagoncini a forma di uova di dinosauro e da lì si ammira dall'alto tutta l'area; si gira vorticosamente su tazze cavernicole, fuggendo da un Dino affamato. Si vola su pterosauri, si va velocissimi sui tronchi, ci si siede all'ombra di un gigantesco mamenchiesaurus. E' tutto piuttosto realistico, tanto che Cig continuava a chiedere, un po' preoccupato, se fossero veri e non è che adesso mi mangiano.
Ci sono poi rollecoaster a misura di bambino che comunque un brivido lo daranno anche a mamma e papà; gommoni che navigano su un vero fiume con tanto di rapide e cascate; mini autoscontri in cui i bimbi possono andare da soli e la soddisfazione di Cig nel guidare una macchina usciva dai suoi occhi scintillanti.

GROSSO GUAIO A STUNT CITY - by Hotwheels 

L'evento del fine settimana è stato l'inaugurazione di "Grosso Guaio a Stunt City" by Hotwheels, spettacolo emozionante e ben fatto di stunt su auto e moto velocissime. La cosa che lascia senza fiato è che hanno costruito il giro della morte su cui viaggia una macchina (e un pilota) vera. Vedere un'auto che fa il giro completo è un qualcosa che ti lascia di stucco, quasi la mente non riuscisse a rielaborare in tempo reale ciò che gli occhi stanno vedendo. Il loop è alto 15 metri, ci sono voluti due anni di progettazione e un anno di prove perchè l'auto potesse fare il giro: è tutta questione di velocità, angolo di ingresso e nervi saldissimi del pilota. Io non ci posso neppure pensare.
Cig occhi sbarrati, dito in bocca e nenanche una parola, cioè in modalità sono stra-emozionato.
Ha detto solo "E' come la mia pista, ma mooooolto più grande".
Uno spettacolo che vale assolutamente la pena di essere visto, piacerà anche alle mamme meno interessate al mondo dei motori.

Un consiglio: non andate a Mirabilandia di domenica se è possibile, c'è tantissima gente. In ogni caso è meglio munirsi di Flash pass, che aiuta a evitare le code.
A metà giugno apre anche l'area beach, e allora sì che la pacchia sarà completa.

Nessun commento:

Posta un commento

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)