Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

lunedì 14 aprile 2014

Vengo anch'io: le regole del family friendly.

Manifesto Family Friendly.
Vi ricordate che qualche tempo fa abbiamo chiacchierato dei locali che vietano l'ingresso ai bambini?
Ecco, domenica siamo andati a pranzo in un locale opposto, un locale family friendly.
Per noi è stata la prima esperienza, vuoi perchè la vita sociale latita, vuoi perchè se usciamo, difficilmente scegliamo di andare a mangiare fuori. Per quel mangia Cig non vale davvero la pena e per come non ci godiamo il pranzo noi ha più della punizione che della situazione appagante.
Domenica però è stato diverso.
Siamo stati da Sticaus, a Milano, che è un locale accogliente e soprattutto attrezzato.
Cioè non mancano i seggioloni, per esempio, le porzioni formato bambino, le matite e le tovagliette da colorare. Tanti bambini, famiglie, una cosa allegra insomma. Rumorosa, certo, ma allegra.
I bambini vengono serviti in tempi brevi e per primi, così mamma e papà possono aiutarli a mangiare e quando hanno finito c'è l'animazione, così, forse, anche mamma e papà riescono a nutrirsi.
C'era anche un piatto vegan e questa per me è stata una gran bella sorpresa, che già mi vedevo digiuna o con al massimo due patatine fritte rubate dal piatto di GF o Cigolino.
Una buona organizzazione, l'idea mi piace.
E' piaciuta moltissimo anche a Cigolino, che si è guardato lo spettacolo del mago/animatore con la bocca aperta e gli occhi scintillanti, battendo le mani, cercandomi con lo sguardo per raccontarmi il suo stupore.
Si riesce anche a chiacchierare con gli altri genitori e in fondo si ha l'impressione di essere tutti lì a giocare un po'.
Con l'aiuto di alcune mamme blogger, Sticaus ha stilato il manifesto del family friendly, quello che vedete qui in alto.
Ha regole di buon senso e attenzione, magari sarà applicabile anche in altre città.
Mi piace anche questa collaborazione, blogger-ristorante, è interessante e pratica.
Pranzare in un ristorante così è divertente e soprattutto rilassante: non disturbi, i bambini possono muoversi liberamente senza scontrarsi con sbuffi e sospironi degli altri clienti.
Non è poco.

Ci sono posti così da voi? Ci andate? 






Nessun commento:

Posta un commento

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)