Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

venerdì 27 settembre 2013

Di viaggi e altri cibi.

Ricominciano le settimane di corsa, quelle che fai la valigia e stai via un paio di giorni.
Quelle che quando torni a casa sei davvero stanca e di poche parole, che tante ne hai usate con clienti e colleghi e io, che di mio non sono una gran chiacchierona, resto sempre un po' stonata.
Tant'è.
L'organizzazione è tutto.
GF e io ormai abbiamo l'abitudine di aggiornare le agende. Una volta alla settimana ci scriviamo gli impegni dell'uno e dell'altro, l'unico modo per sbrigarci bene tra lavoro e casa.
La verità è che entrambe avremmo bisogno di una brava moglie vecchio stile, quella che sta a casa e della casa si cura e quando torni è tutto pronto, a posto, e a noi non resta altro che giocare con Cigolino.
Una moglie come piace a Barilla, tanto per stare nella notizia (notizia?) che tiene banco.
Comunque gli anni passano anche per le mamme viaggianti, e comincio a fare ragionamenti da anziana: non è una vita che posso fare ancora a lungo, non voglio lavorativamente invecchiare così, uff che barba non dormire nel mio letto e non so mai cosa mangiare. Così, per darvi un'idea.
Capite che il tema che mi sta tanto a cuore, quello del cambiamento e del work life balance, diventa sempre più pressante, quasi quanto quello della bilancia su cui salgo ad ogni fine settimana.
A proposito.
Da circa un mese ho cambiato totalmente alimentazione.
Io, signore e signori, sono attualmente Vegetariana.
Tsè.
Giravo intorno alla decisione da tempo, ma poi il prosciutto (in particolar modo) e la cotoletta, vincevano sempre. Al ritorno dal mare mi sono letta "TheChinaStudy" un libro tediosetto e ponderoso su studi molto puntuali sull'alimentazione e di come ci sia una connessione molto stretta tra dieta e malattie. Credo che mi abbia preso per stanchezza e quando l'ho finito (quasi tutto), ho deciso di sperimentare un'alimentazione priva di proteine animali. Quindi, forse, assomiglio di più a una vegana.
Mi sono data un mese di tempo per capire e ormai siamo alla fine dell'esperimento: sto benone, ma davvero. A parte non avere più la sensazione di fame, a parte mangiare ciò che posso senza pensare alle quantità, mi sento molto più vitale, pimpante e gggiovane.
Poi, il peso si controlla meglio e non è cosa di poco conto.
Infine ho riscoperto le verdure, scoperto i semi, mi sono resa conto che i legumi mi piacciono tantissimo e ho dato via libera al consumo di seitan che mi è sempre piaciuto un sacco, ma che tra bistecche e prosciutto aveva poco spazio. Per cui proseguo, fino al secondo traguardo, quello dell'anno. Un anno senza proteine animali: morirò di desideri inespressi probabilmente, o magari sistemerò qualche piccolo acciacco che pare abbia parecchio a che fare con l'alimentazione.
Certo, questo tipo di alimentazione rende difficile viaggiare, non sai dove andare a mangiare e alla fine opti per pizza rossa con due olive e verdure grigliate. Buona eh, ma al secondo giorno ti viene un po' a noia.
Naturalmente Cigolino resta onnivoro, che non mi sogno di fare esperimenti con lui.
GF mi segue invece e ha sdoganato perfino il minestrone (questo è amore) <3 p="">
Chi di voi è vegetariano/vegano e ha voglia di condividere qualche ricetta? :)


Nessun commento:

Posta un commento

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)