Pagine

Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Così sono diventata mamma dopo i 40, tanto per fare sempre di testa mia. Come sta andando lo racconto in questo blog :)

martedì 26 aprile 2011

Il metodo e.a.s.y

Ho sul comodino il libro di Tracy Hogg "Il linguaggio segreto dei neonati".
Non ho ancora iniziato a leggerlo, per motivi a me misteriosi è parecchio tempo che non riesco a leggere come di mia abitudine. Vabbè, drammi di lettura a parte, l'ho sfogliato tanto per cominciare a familiarizzare un po' (secondo me la mia è una forma di analfabetismo di ritorno, comunque).
La Hogg propone un suo metodo, che visto così mi è sembrato rigido.
Il metodo si chiama easy, acronimo di eat, activity, sleep, you.
Eat è il momento della pappa, a cui dedicare dai 25 ai 45 minuti.
Activity è quando non si dorme, cioè quando sta sul fasciatoio, sulla sdraietta, si fa il bagnetto e così via.
Sleep è il tempo del sonno: ogni pisolino dovrebbe durare da un minimo di 45 minuti a un massimo di un'ora, escludendo i 30 minuti che servono per addormentarsi. Dormire più a lungo, secondo la Hogg, porta a confondere il giorno con la notte.
You è il tempo che la mamma dedica a sè, coincide con lo sleep del bimbo e nel periodo post partum è fondamentale, perchè la mamma ha bisogno di rigenerarsi fisicamente e psicologicamente.
Ogni ciclo viene applicato ad intervalli di 3 ore.
Leggerò il libro, promesso. Anzi inizio subito. Anche perchè sfogliandolo velocemente le pagine, le parole più ricorrenti sono RISPETTO e AMORE. Non sarà così rigido, quindi.
Qui una breve sintesi del metodo.

1 commento:

  1. buona lettura!a me non è piaciuto quando l'ho letto quasi 3anni fa....ma molte cose allora non mi piacevano....adesso leggo molto più di allora e mi rilasso..baci a te e al campione!!!!sere

    RispondiElimina

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)