Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

giovedì 21 aprile 2011

Complemese n.1

Stiamo arrivando al primo complemese. Sarà sabato.
Se in gravidanza il tempo colava lentamente, adesso sembra espandersi, stiracchiarsi in almeno una quarta dimensione, che è quella contemplativa.
Cigolino sembra con noi da sempre, ma, allo stesso tempo, sembra arrivato oggi. Giornate lente e dense e settimane che sono volate.
In questo primo mese i cambiamenti sono già evidenti.
Dorme meno ore rispetto ai primissimi giorni, guardandosi intorno (e non vedendo) con quegli occhioni di un colore ancora indefinito, che sembrano virare al verde scuro, al grigio a tratti, e chissà se poi invece sono marroni come quelli di mamma e papà.
Mangia con avidità e quindi abbiamo scoperto anche cos'è il mal di pancia, il singhiozzo ostinato e i pianti disperati, quando non si cigola più.
Gli piace fare il bagnetto, ma l'acqua deve essere giusta altrimenti no no no, non piace proprio più.
E' cresciuto, 4 cm e 1,3 kg di cui almeno 6 etti solo in guance.
Di tutte le "smorfie" la sua preferita è sorridere e speriamo che continui così.
Gli piace tantissimo stare in braccio e adesso che sto scrivendo è chiuso nella sua fascia porta bebè, legato a me e dorme beato.
Gli piacciono le passeggiate, conoscere gente nuova (si concede facilmente alla braccia altrui in effetti) e avere la radio o la televisione di sottofondo durante il giorno, visto che la sua mamma parla proprio poco.
Odia il ciuccio e condivide la culla con un coniglietto che però non so se gli sta particolarmente simpatico.
Anch'io ho imparato molto in questo mese.
La cosa forse più importante è che per quanto di noi sappiamo, per quanto negli anni ci siamo impegnati a sondare ogni nostra piega, ci sono angoli che vengono illuminati solo e soltanto quando le cose accadono.

1 commento:

  1. :-)
    Ti leggo, sempre.
    E quando tutto mi sembra immobile e uguale a se stesso, tu sei la prova vivente che tutto può accadere... grazie!

    RispondiElimina

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)