Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

mercoledì 2 marzo 2011

Nido o non nido? (la vostra opinione)

Lo so. Sembra un pensiero prematuro e io odio pensare troppo in là, è una forma di scaramanzia o poca propensione alla pianificazione. Tant'è. Abitiamo a Milano, dove se ti distrai un attimo non trovi posto al corso pre-parto, figurati cosa può succedere se non ti muovi per tempo sul nido. Quindi.
Mia sorella e io avevamo un progetto, quello di condividere la tata che da 5 anni segue le sue bimbe, ridistribuendo così costi e carichi di lavoro. Progetto ancora in auge, ma che sta diventando più oneroso del previsto. Per cui si apre, per fiammiferino, la via del nido.
Niente in contrario, a lui andrà bene, io mi strazierò di sensi di colpa come tutte le mamme che lavorano, è nell'ordine naturale delle cose.
Ho solo un dubbio e vorrei sentire un po' di pareri.
Mandare un bimbo al nido a 6 mesi è troppo presto? Ha conseguenze negative? Tipo mi cresce un fiammiferino con il terrore dell'abbandono, in depressione, con rancori maturati in culla verso i genitori?
Non conosco nessuno che ha portato al nido un bimbo così piccolo, per cui ho bisogno di opinioni.
 grazie!