Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

mercoledì 29 giugno 2016

L'importanza della scuola materna

Immagine da Google
E' l'ultimo giorno d'asilo, di scuola materna.
Da domani Cig sarà a casa e ci traghetteremo verso le elementari, o scuola primaria come si dice adesso.
Stamattina ho abbracciato la maestra non senza commozione, sono stati 3 anni bellissimi e le maestre spelendide, attente, critiche ogni volta che è stato necessario, amorevoli.
Credo che per Cig sia stata un'esperienza fortunata, lo è stata per noi genitori di sicuro.
Ogni bambino dovrebbe, a mio avviso, frequentare la scuola materna.
Si ammalerà, probabilmente, ma si costruirà anticorpi forti come Hulk.
Conoscerà i suoi migliori amici, quelli di cui parlerà ininterrottamente anche a casa
Farà lavoretti oggettivamente brutti, ma splendidi e commoventi ai nostri occhi
Imparerà pezzi sparsi di poesie, che così si trasformeranno in componimenti futuristici
Farà le recite e se non ne avete mai vista una beh, preparatevi
Imparerà a condividere e a farsi valere
Imparerà a raccontare cosa ha fatto (mah, in questo Cig non è bravissimo eh)
Farà a botte e farà pace
Si dispiacerà per un migliore amico che sceglie nuove amicizie
Batterà il cuore per la bimba con le treccine (mamma, ho il cuore che salta)
Crescerà non solo in altezza
Costruirà le basi del suo mondo e quelle solide della curiosità
Saprà che è fatto della stessa sostanza della fantasia e dell'ora di merenda
Mangerà le verdure, a casa no
Mangerà la pasta al sugo, a casa no
Svilupperà gusti precisi e la cuoca della scuola è sempre più brava della mamma
Si formerà l'idea del tempo e degli orari e della gioia di dormire di più quando a scuola non si va.
In realtà tenderà a non svegliarsi mai quando bisogna uscire di casa e a svegliarsi ben prima dell'alba il sabato e domenica, ma questa è un'altra storia.
Canterà canzoni incomprensibili e sconosciute e ti chiederà di cantarle insieme a lui o di cercarle su youtube, quella che fa così lalalalala perchè non la trovi?
Imparerà l'arte degli sdraiati, lanciandosi sul divano a fine giornata
Imparerà la stanchezza e il relax.

E' stato davvero un periodo stupefacente.
Adesso siamo pronti per nuove avventure.



Nessun commento:

Posta un commento

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)