Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

lunedì 30 maggio 2016

A che gioco giochiamo?

Immagine da google
E' la stagione della stanchezza.
La mia, che non è una novità, ma soprattutto quella dei bambini a fine anno scolastico.
Poco importa quale sia la scuola, ognuno arriva con il peso del lavoro svolto.
L'estate stenta ad arrivare e questo accentua la fatica, la noia di pomeriggi da giocare in casa anzichè fuori.
Che fare?
Io, non per vantarmi, ma sono davvero a corto di idee.
Una volta dato fondo a puzzle, Lego, Dido, pista delle macchinine, per un totale di 2 ore di gioco su 12 da sfangare, resto lì come un baccalà.
"che facciamo mamma?"
"Non lo so, che vorresti fare?"
"Ma io non lo so, dimmelo tu"
E potremmo andare avanti all'infinito.
La verità è che io non so giocare, o per lo meno non ho resistenza nel gioco.
All'ennesima battaglia con i pupazzi dei supereroi me ne andrei di casa urlando.
Non andrebbe meglio se dovessi prendere il tea con le bambole, intendiamoci. Non ne faccio una questione di genere, ma proprio di gioco. Dopo un attimo mi prosciuga.
In una domenica di pioggia come quella di ieri rischio di perdere definitivamente il senno e arrivo a sera convinta che la mia vita non abbia senso, tanto mi destabilizza.
Comunque, ho un asso nella manica.
So inventare storie e quelle sì, le posso raccontare per ore.
"Cig, dimmi 3 parole che ti piacciono e inventiamo una storia"
"Ok. Le parole sono: spiderman, spiederman, spiederman"
"Cig, è la stessa parola ripetuta ..."
"Non è vero, io ho 3 pupazzi di spiederman e non sono uguali"
"Ah ok, mi sembra giusto"
E' stata una storia sovraffollata, ma se il divano è una città da scalare, il cuscino un terribile nemico, il peluche il male che minaccia tutta l'umanità, il gatto il signore del bene e i 3 spiderman giovanotti senza paura che vivono nella valle del tappeto, la storia viene bene e si fanno anche un sacco di risate.
"Mamma, quanto siamo a casa dopo l'asilo, mi racconti la stessa storia di ieri che fa tanto ridere?"
Io sono una mamma istrione.
La mamma che inventa.
E che oggi proprio tutta la storia dei 3 spiderman non se la ricorda.

Voi a cosa giocate di solito?

2 commenti:

  1. Oltre a quello che hai elencato tu, giochiamo con le pentole, quelle vere. Lui ama cucinare, travasare, preparare pasta o minestroni. Oppure facciamo il gioco delle bucce: io pelo le verdure da cucinare per cena e lui si prende le bucce e le cucina lui. Poi disegnare, mi fa disegnare camion e ruspe, ormai sono diventata un portento ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A lui piace da matti preparare le frittate: rompere le uova, aggiungere gli ingredienti preferiti e sbattere tutto con la forchetta o fare la pasta della pizza. La pizza però è tipo bomba in cucina, trovo farina in luoghi impenasabili anche a distanza di giorni. Però la cucina sì è un gioco bellissimo :)

      Elimina

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)