Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

venerdì 17 aprile 2015

Coccinelle tra i capelli :)

Quando Cig ha iniziato a frequentare la materna, tutti mi hanno messo sul chi va là: vedrai si ammalerà, farà tutte le malattie possibili, che è meglio (aggiungevano, per non so quale motivo), per cui vedrai he sarà più a casa che altro e bla bla bla.
Bah.
Sarà.
Cig fortunatamente ha un raffreddore scudo spaziale che lo protegge da novembre a maggio, tenendo ben allenato il sistema immunitario. Il fortunatamente è ironico, siamo responsabili lui e io del disboscamento globale, considerando la quantità di fazzoletti di carta che utilizziamo.
La profezia delle malattie non si è avverata, a parte la varicella che abbiamo affrontato alla grande inventando le avventure di Mr.Bollicino, un paio di febbri di un giorno e colpetti di tosse senza troppo seguito.
Le insidie sono altre e anche, trovo, un tantino più fastidiose.
Abbiamo avuto, e ne risentiamo tutt'ora, un'epidemia di ossiuri, quei fastidiosi parassiti che si insediano nell'intestino crasso, danno un gra prurito al sederino, a volte crampi e diarrea e che hanno la capacità di trasmettersi da un bimbo all'altro a una velocità inquietante.
Gli ossiuri non provocano nulla di grave, ma vanno debellati con cure specifiche consigliate dal pediatra (di solito un sciroppo sterminatore) e con disinfestazione attenta di casa: lavaggio di tutta la biancheria intima e da letto, divani, poltrone e sedie, giocattoli e tutto ciò che viene abitualmente maneggiato dai bimbi. Spesso il pediatra consiglia anche ai genitori di seguire la profilassi consigliata ai bimbi, per evitare futuri altri contagi.
Al momento ne siamo passati indenni, anche se continuiamo a controllare la biancheria di Cig ogni mattina e soprattutto, aiuto!, le feci.
La biancheria perchè di notte può succedere che qualche vermetto se ne vada a spasso fuori dal corpo, rimanendo poi sugli slip. Quindi ho adottato mutande scure, in modo da individuarli subito, che c'ho una certa e devo mettere gli occhiali se no. Occhiali che comunque inforco per controllare  la produzione da toilette, cosa che mi atterrisce abbastanza, ma cosa non si fa per questi bimbi signora mia. A Cig ripeto in modo ossessivo di lavarsi bene le mani e di non mettere in bocca niente che non sia la pappa. Magari non servirà a nulla, ma almeno avrà fatto sua l'abitudine di lavarsi spesso le mani.
Questa cosa degli ossiuri ha sollevato molte polemiche tra alcuni genitori e per un po' il clima a scuola è stato teso. A volte ringrazio il cielo di non aver nessun tempo di stare dietro a questo genere di cose, certe dinamiche genitoriali non le capisco del tutto.
Altra epidemia in agguato è quella solita di pidocchi, di nuovo occhiali e testa di Cig sotto la lampada.
"Mamma, guardi se ho gli insetti nei capelli?"
"uuuh, guarda qui, sei pieno di coccinelle!"
"Fa vedere"
"Volano"
"Prendine una!"
"Volata"
"Ma maaaaammmaaaaa"

Beh dai, un'epidemia di coccinelle sarebbe senz'altro più poetica di quelle di cui ho parlato oggi, siete d'accordo? :)

Nessun commento:

Posta un commento

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)