Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

venerdì 8 novembre 2013

Independence day.

Partiti.
Dovevate vederli.
GF molto organizzato, attento e concentrato.
Cigolino uno spettacolo.
Quasi non voleva io scendessi dall'auto per accompagnarli dentro l'aeroporto: tu qui, io e papà. E mi spingeva verso l'auto.
Alla partenza da casa, una scena simile con Santa Ofelia tata: l'ha salutata con un gran bacio un bell'abbraccio, ma è stato categorico: tu no, io e papà.
Dentro l'aeroporto camminava fiero, felice e tronfio che sembrava un soldatino, mentre aiutava papà a tirare il bagaglio a mano. Gran sorriso, occhi a stella.
"Io vado Cig - gli ho detto prima del controllo bagagli - sìì bravo, stai sempre con papà e dai tanti baci alla nonna"
Mi ha guardata, felice. Ha detto solo "ciao ciao", che è il suo modo di comunicare che è a posto così, che non gli serve nient'altro, che è contento, non c'è bisogno di aggiungere altro.
Stiamo coltivando indipendenza, lo dico da quando è nato.
Vederlo così tranquillo, di buon umore e felice per la nuova avventura mi riempie il cuore.
E' il suo personalissimo independence day oggi, quello conquistato prima dei tre anni. Glielo racconterò quando sarà più grande.

Ok, adesso invidiatemi pure che ho 5 giorni di silenzio e ritmi solo miei :)
Buon fine settimana.

Nessun commento:

Posta un commento

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)