Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

lunedì 14 marzo 2011

Bonding prenatale

Senza saperlo ho fatto un sacco di bonding in questi mesi.
Detto così sembra chissà cosa e neppure troppo materno.
Invece "Il bonding è un processo fisico, emozionale, ormonale e spirituale, di legame, di relazione d’accudimento tra madre, bambino e padre. Inizia nel periodo pre-natale, si consolida alla nascita e continua per il primo anno di vita. Crea le basi per la futura relazione genitori - bambino e per tutte le relazioni sociali e affettive future"
La parte prenatale prevede un forte legame spirituale tra madre e figlio e tra papà e figlio. Il legame si instaura meditando sulle proprie sensazioni durante la gravidanza, trasmettendo anche e soprattutto amore al bimbo che si sta formando, ascoltando musica insieme, accarezzando la pancia in modo da sollecitare delicatamente reazioni da parte del bimbo, chiacchierando con il nascituro. Non ho chiacchierato moltissimo, ma musica e pensieri sì, sono stati tanti e intensi, credo che fiammiferino abbia assorbito rock e amore per tutto il tempo.
Al papà toccano carezze al pancione, così coccola la mamma e il bimbo, e qualche chiacchierata sempre con la pancia. E' importante sia per il papà che per il bimbo. Recenti studi hanno osservato che il feto è più contento quando c'è anche papà, che già dalla pancia ne riconosce la presenza, la voce (cosa che si "ricorderà" un 6 mesi dopo la nascita, distinguendola definitivamente da quella della mamma).
GF è stato bravissimo in questo senso, oltre ad avere una pazienza olimpica con questa primipara tardona in preda agli ormoni.

Notizie più precise e meno a vanvera delle mie sul bonding: il bonding

3 commenti:

  1. Posso confermare che la voce del papà la riconoscono subito!! :)
    Quando la mia ranocchietta è nata, ovviamente, come tutti i bambini, o quasi tutti, piangeva e strillava... e tutti i medici, infermieri, ostetriche a dire " aaahhh che bella, dai che è tutto finito BLA BLA BLA..." e lei strepitava!
    Poi mio marito, frenata l'emozione, ha detto "Rebecca, papà è qui!" e lei si è azzittita!
    Questo è proprio AMORE!!!! :)

    RispondiElimina
  2. guarda che io mi commuovo eh :)

    RispondiElimina

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)