Com'è iniziata ...

Mi avevano detto che i figli bisogna averli da giovane.
Mi avevano detto che dopo i 35 è rischioso e anche faticoso.
Mi avevano detto che dopo i 40 è follia.
Quello che non dicevo io era che non avevo tutta questa intenzione di riprodurmi.
E niente, poi è andata che mi sono ritrovata a scrivere un blog per mamme, con un occhio di riguardo alle over 40.

mercoledì 16 gennaio 2013

Chi ha un bimbo che piange così?


Cigolino ha un letto più o meno come quello della foto.
Credo che tutti i lettini siano fatti pressapoco così.
Una delle due sponde laterali è montata su guide, in modo che possa scendere abbastanza per rifare il letto e salire a sufficienza per non farlo cadere durante la notte.
Orbene.
Capita però che tale spondina esca dalla guida. Se capita nella parte alta te ne accorgi subito, se capita nella parte bassa invece .... La sponda diventa basculante, effetto porta del box, ma mica te ne accorgi.
Capita poi che ai bimbi piccoli, e Cigolino non fa eccezione, piaccia dormire sentendo con tutto il corpo i confini del letto. Li rassicura. Per questo spesso dormono di traverso, con piedi e testa incastonati nelle doghe dei lati.
Oppure, a scelta, dormono proprio attaccati alla sponda del letto, tipo edera al muro.
Ecco.
Deve essere andata così stamattina, intorno alle 5.
Ho sentito un bambino piangere tantissimo. Vista l'ora, stavo dormendo profondamente e probabilmente sognando. Ricordo il primo pensiero, sentendo il pianto: ooooh, povero, chi ha un bimbo che piange così? Una frazione di secondo dopo ero in piedi "IO HO UN BAMBINO CHE PIANGE COSI'" e in mezzo secondo ero davanti al letto di Cigolino.
Buio, che gli interruttori non li trovi mai quando servono.
Piangeva.
Solo che nel letto non c'era.
Un secondo di interdizione totale. Io non ho mai, neppure in emergenza, il risveglio istantaneo.
Dov'è?
Abbasso lo sguardo un po' di più e per terra, di fianco al letto, c'era un salamino in pigiama bianco. Che piangeva, spaventato.
Cigolino è franato dal letto, lentamente, scivolando sotto la spondina basculan-traditrice.
Niente di che, da lì la distanza dal pavimento è davvero minima. Credo piangesse per puro disappunto: trovarsi sul pavimento, senza coperte, senza sentire più il contatto del letto e a quell'ora per giunta, deve essere parecchio scocciante.
Trovato finalmente l'interruttore abbiamo verificato che fosse tutto a posto e intero, sistemata la sponda, baci baci, un sorso d'acqua e tutti di nuovo a nanna.
Si è riaddormentato subito.
GF e io invece a ridere come due genitori sciagurati.


Nessun commento:

Posta un commento

Se hai voglia di farmi un saluto, dire qualcosa, lasciare un messaggio. Io sono contenta se passi di qua, grazie :)